Pagine

sabato 29 marzo 2014

Journal Day # 6 - Motivazioni

Mangiamo perché il corpo ce lo chiede.
Lavoriamo per procurarci ciò che serve alla nostra sussistenza.
Condividiamo il nostro spazio ed il nostro tempo con altri esseri umani perché siamo esseri sociali.
Queste sono solo alcune delle azioni che compiamo ogni giorno per sopravvivere, però si tratta in gran parte di risposte ormai automatiche, codificate da millenni di evoluzione, a degli istinti primari.
Cos'è invece che ci spinge a vivere, a cogliere le infinite possibilità che ogni nuovo giorno ci offre a sondare nuovi mondi ed oltrepassare gli orizzonti?
Perché alcune persone riescono ad essere felici, o quantomeno soddisfatte delle loro vite, dei traguardi che raggiungono, di ciò che possiedono e sopratutto sembrano riuscire bene in ogni cosa che fanno ed in ogni situazione ed altre invece sembrano sempre sull'orlo dell'abisso?
E' semplicemente una questione di fortuna, di capacità di cogliere le occasioni, si tratta di coraggio ed intraprendenza, di possedere doti/doni speciali o piuttosto è una particolare congiuntura di talento volontà ed opportunità?
Mi capita a volte di notare (e stupirmi!) quanto possano essere diversi fratelli e sorelle, pure nati e cresciuti nella medesima famiglia, educati allo stesso modo, forniti delle stesse opportunità a livello materiale e culturale. 
E' quindi scritto nel nostro dna  il nostro carattere e di conseguenza non possiamo che essere e fare ciò per cui siamo nati o siamo in grado di spingerci oltre?
Questi e mille altri interrogativi mi si affollano nella mente da quando ho letto il tema di questa settimana.
Cosa mi spinge, qual'è la mia motivazione per svegliarmi ogni mattina, fare quello che deve essere fatto, fare ciò che mi piace fare, affrontare le sfide che ogni giorno pone sul mio cammino e superarle o come dicevo qualche giorno fa accettarle serenamente.
Indubbiamente Junqian ha dato alla mia vita un nuovo senso, una nuova percezione del valore delle cose, una nuova spinta verso il futuro e le sue prospettive.
Credo però fermamente che la vita stessa mi motivi con il desiderio che ha di se stessa ( lo dice Jibran mica io che non sono poi così poetica!!), penso che se continuo ad amare appassionatamente la vita lei per me si renderà sempre degna di essere vissuta.


5 commenti:

  1. Resto sempre convinta che la vita sia un dono immenso, soprattutto per chi come noi ha la fortuna di essere sano (un po' infertila ma sano, no?) e vada onorata, anche se a volte è davvero faticoso, io questa cosa l'ho sempre pensata, e non ho mai neppure nei momenti di sconforto maggiore detto frasi tipo: "la vita fa schifo" o similari. La vita semplicemente mi fa alzare ogni mattina, anche se, a dirla tutta, più tardi suona la sveglia e meglio è! Un abbraccio e grazie per le tue parole da me che mi hanno davvero colpita, non credo di meritarle tutte ma grazie grazie grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso veramente quello ho detto, di la da te e quassù, sento che dietro lo schermo ci sono (anche) persone reali, che vivono vite vere e con coraggio.

      Elimina
  2. Che bella riflessione Alessandra. Ci sarebbe così tanto da argomentare sulla Vita.
    Anche io, come te e Sandra, sono convinta che valga la pena essere vissuta. Sempre e nonostante tutto.
    Grazie.

    RispondiElimina